I giovani leoni delle Fiandre vogliono stupire anche al Belvedere

//I giovani leoni delle Fiandre vogliono stupire anche al Belvedere

I giovani leoni delle Fiandre vogliono stupire anche al Belvedere

Tra le tante stelle straniere al via nella “Classica di Pasquetta” lunedì prossimo, 2 aprile, a Villa di Cordignano ci sarà anche lo sloveno Ziga Jerman, vincitore della Gent-Wevelgem U23 nello scorso weekend e compagno di squadra del “golden boy” Tadej Pogacar

Lunedì 2 Aprile al Giro del Belvedere si respirerà un’atmosfera simile a quella delle “classiche del nord”. Al calore del pubblico assiepato a bordo strada e alle difficoltà del percorso, caratterizzato da asperità brevi ma intense che ricordano i muri fiamminghi, si aggiungono attesi protagonisti reduci da brillanti prestazioni proprio sulle strade del Nord. Lo sloveno Ziga Jerman (Ljubljana Gusto Xaurum), vincitore della prestigiosa Gent-Wevelgem U23 nello scorso weekend, e il secondo classificato, il britannico Jake Stewart (Selezione Gran Bretagna), saranno tra gli atleti alla via di Villa di Cordignano (Treviso).

L’ottantesima edizione della “Classica di Pasquetta” Under 23 – che vedrà al via 35 squadre, delle quali 19 straniere – è destinata a confermare la caratura internazionale della manifestazione che quest’anno avrà tra i protagonisti anche un rappresentante del continente africano, il leader della Dimension Data for Qhubeka, Stefan De Bod, già vincitore della Strade Bianche di Romagna.

Numerosi i giovani campioni che proveranno a raccogliere il testimone del bielorusso Aleksandr Riabushenko, primo classificato nel 2017 in maglia di Campione Europeo U23: tra questi, l’australiano Robert Stannard (Mitchelton Bike Exchange), lo sloveno Tadej Pogacar, astro nascente del ciclismo mondiale e compagno di squadra di Ziga Jerman alla Ljubljana Gusto Xaurum, il russo Aleksandr Vlasov (Selezione Russia), oltre a due talenti del Team Wiggins al primo anno tra gli U23, Jacques Sauvagnargues e Mark Donovan, quest’ultimo in grande spolvero alla Volta ao Alentejo, in Portogallo.

Tra le squadre che proveranno a infiammare la gara trevigiana sin dalle prime fasi, Uno-X Norwegian Development Team (Norvegia), Russia e Team USA possono contare su numerosi atleti forti sul passo, mentre IAM Excelsior (Svizzera) e Bicicletas Strongman Colombia Coldeportes (Colombia) sono tra le compagini più attrezzate per la salita.

L’edizione 2018 del Giro del Belvedere vedrà gli atleti impegnati su un tracciato di 166,6 Km, caratterizzato da due anelli: nel primo (12 Km da ripetere 11 volte), i corridori dovranno affrontare la salita delle “Conche”, mentre il circuito finale (17,3 Km da ripetere in due occasioni) comprende la salita simbolo della corsa, il Montaner dal versante di Borgo Canalet, e l’insidioso strappo di Via delle Longhe.

2020-01-10T11:36:04+01:0029 Marzo 2018|

2 Comments

  1. Fairs Emilia Romagna 29 Ottobre 2018 at 18:36 - Reply

    Woah! I’m really loving the template/theme of this website.
    It’s simple, yet effective. A lot of times it’s difficult to
    get that “perfect balance” between usability and visual appeal.
    I must say that you’ve done a superb job with
    this. Also, the blog loads extremely fast for me on Opera.
    Outstanding Blog!

  2. hotel italy 31 Ottobre 2018 at 00:21 - Reply

    WOW just what I was looking for. Came here by searching
    for agritourism in campania

Leave A Comment